Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

Puliamo Cala Viola: ci dai una mano?

23 agosto 2018    |    Evento dal 23 agosto 2018  al 23 agosto 2018

    Ambiente Associazioni Cittadini e vita pubblica Media e Informazione Politiche e Istituzioni Salute e benessere Sport e tempo libero    |    Associazione Cittadino Genitore Giovane

Puliamo Cala Viola: ci dai una mano?

Giovedì 23 agosto, dalle ore 9 | Cala Viola, Alghero

Gli algheresi, che conoscono bene Cala Viola, sanno che la sua particolare bellezza non basta per farne uno dei tratti di costa più frequentati. La posizione esposta a maestrale infatti ne fa il luogo perfetto per lo spiaggiamento dei rifiuti abbandonati in mare, in particolare delle plastiche, scoraggiando anche i più temerari, disposti a percorrere a piedi le centinaia di metri che la separano dal parcheggio di Porticciolo, che rinunciano a causa delle condizioni in cui versa.
Le sue caratteristiche morfologiche ne rendono estremamente difficoltosa la cura e per questa ragione quando Marco Colombo (naturalista, fotografo e divulgatore scientifico di fama internazionale, scopritore del ragno nuragico) ha prospettato l’idea di radunare un gruppo di volontari per ripulire la cala, l’Amministrazione comunale ha immediatamente deciso di supportare l’iniziativa.
Cala Viola non è solo un punto caratteristico della costa nord di Alghero ma è anche un luogo di riconosciuto pregio ambientale: è infatti ricompresa entro i confini del Parco Naturale Regionale di Porto Conte, del Sito d’Interesse Comunitario Capo Caccia (con le isole Foradada e Piana) e Punta Giglio, dell’Area Importante per l’Avifauna (IBA) Capo Caccia, Punta Cristallo e Isola Foradada e del Parco Geominerario Storico della Sardegna.
Marco Colombo, che frequenta fin da bambino Alghero e il suo mare, spiega il perché dell’iniziativa: “L’evento si inserisce nell’ambito del progetto Clean Sea Life (http://cleansealife.it/) che ha già visto numerose partecipazioni sulle spiagge di tutta Italia, da parte di appassionati e volontari che tengono alla salute del Mediterraneo e dell’ambiente, ben consapevoli che la plastica ha tempi di smaltimento lunghissimi e che ogni anno i quantitativi che si aggiungono all’enorme volume già presente negli oceani di tutto il mondo, si stima raggiungano gli 8 milioni di tonnellate. Purtroppo alla lunga questi rifiuti si sbriciolano in microplastiche che vengono mangiate da crostacei e pesci ed arrivano sulle nostre tavole… Pulire il mare dunque è un modo per salvare l’ambiente ma anche per salvare noi stessi.”
La pulizia di Cala Viola, patrocinata dal Comune di Alghero, dal Parco Naturale Regionale di Porto Conte e dall’Area Marina Protetta Capo Caccia-Isola Piana, si svolgerà il 23 agosto prossimo a partire dalle ore 9:00 (coordinate del punto di ritrovo su Google Maps: 40.636536, 8.184559). Collaboreranno diverse associazioni e cooperative che subito hanno aderito con entusiasmo all’idea di Marco Colombo: Sardinia Nature, Associazione Studenti Scienze Naturali Sassari, ESA Worldwide e Slowdive.
“La giornata è però aperta a tutti” – precisa Marco – “e, anzi, servono mani per aiutare: più si è meglio è! Per chi volesse partecipare (unica ricompensa è la soddisfazione di aver contribuito a migliorare lo stato dell’ambiente marino) è necessario portare pranzo al sacco, molte bevande fredde, crema solare, guanti da giardinaggio, sacchi della spazzatura, costume, cappello, calzature chiuse. Inoltre, non è necessario rimanere tutta la giornata ma si potrà raggiungere la squadra di pulizia anche più tardi in base ai propri impegni; le operazioni saranno portate avanti fino al massimo al tramonto”.
Nell’evento è attivamente coinvolta anche la Compagnia Barracellare di Alghero, sempre molto attenta agli aspetti ambientali del territorio: oltre che con proprio personale parteciperà con due mezzi fuoristrada, grazie ai quali si potranno portare i sacchi differenziati in luogo facilmente raggiungibile da CICLAT, la società che gestisce il Servizio di Igiene Urbana di Alghero, che provvederà al ritiro e ad avviare correttamente a recupero le varie frazioni.
“Confidando nella collaborazione di tutti, - chiude Marco Colombo - ringrazio anticipatamente chi vorrà unirsi a noi e riterrà di dover contribuire concretamente alla salvaguardia del nostro mare mettendo a disposizione una piccola parte del proprio tempo e delle proprie energie.”

Per informazioni:
Marco Colombo oryctes@libero.it - www.calosoma.it
Facebook “Marco Colombo, Naturalista e fotografo

Condividi su:

Vai su