Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

Formazione sulla tassa di soggiorno

03 dicembre 2014    |    Evento dal 03 dicembre 2014  al 03 dicembre 2014

    Tasse e tributi Turismo    |    Imprenditore

Mercoledì 3 dicembre, nelle aule del Dipartimento di Architettura (Santa Chiara) sarà presentato agli operatori delle strutture ricettive il software per la gestione dell’imposta di soggiorno.

Mercoledì 3 dicembre, su iniziativa dell’assessorato allo Sviluppo Economico, una giornata formativa sull'utilizzo del software per la gestione dell’imposta di soggiorno, rivolta agli operatori delle strutture ricettive. Gli appuntamenti saranno divisi in due sessioni dedicate a gruppi omogenei di operatori, così come segue:

  •  dalle ore 15,00 alle ore 17,00: titolari di strutture ricettive gestite in forma imprenditoriale (alberghi, campeggi, case per ferie, case e appartamenti per vacanze, affittacamere, ostelli della gioventù, agriturismo, ecc.);
  • dalle ore 17,30 alle ore 19,30: titolari di strutture ricettive gestite in forma non imprenditoriale (B&B, uso occasionale di immobili a fini ricettivi da parte di privati).

     

L’imposta di soggiorno, istituita il 21 Ottobre scorso dal Consiglio comunale, decorrerà dal 1° gennaio 2015. Le tariffe sono determinata per persona e per pernottamento e articolate in maniera differenziata tra le strutture ricettive.

“Si tratterà – chiarisce l’Assessore alle attività produttive Natacha Lampis - di un vero e proprio contributo di scopo che servirà per le manutenzioni del verde e per il decoro cittadino, per rendere la città più gradevole e vivibile. Parallelamente – spiega – si affiancherà alla tassa di soggiorno una seria lotta all’evasione e al sommerso”. I turisti che soggiorneranno ad Alghero dal 1° gennaio 2015 pagheranno un contributo variabile dai 2 euro a pernottamento (strutture alberghiere 4 stelle e oltre) ai 30 centesimi (campeggi all’area aperta), per un massimo di sette giorni, con una serie di esenzioni e sconti concertati con gli operatori. Le tariffe, stabilite annualmente dalla Giunta, prevedono nel periodo di alta stagione (dal 1° maggio al 30 settembre) l’applicazione nella misura del 100%, mentre nel periodo di bassa stagione (dal 1° ottobre al 30 aprile) l’imposta sarà abbattuta del 50%. Il Regolamento prevede inoltre altre esenzioni, differenziazioni per fasce d’età e per condizione sociale.

Condividi su:

Vai su