Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

Cap d'Any - Luce nel cuore | Albero della vita

11 dicembre 2015    |    Evento dal 11 dicembre 2015  al 10 gennaio 2016

    Arte e cultura Cittadini e vita pubblica Turismo    |    Cittadino

Cap d'Any - Luce nel cuore | Albero della vita

Da venerdì 11 dicembre 2015 a domenica 10 gennaio 2016 | Lo Quarter, Alghero

In mostra i dolci artistici di Anna Gardu, realizzati col marchio HÓRO - Quando la passione si trasforma in arte. (dolci brevettati, marchio depositato).

Inaugurazione: venerdì 11 dicembre, ore 17.00

Orari della mostra: 11.30 - 13.00 | 17.30 - 20.30

Anna Gardu è nata a Nuoro, ma vive a Oliena, dove la sua famiglia risiede da sempre. Nutre un forte senso religioso, un grande attaccamento alle tradizioni e al folclore dell’Isola. La sua grande voglia di scoperta le ha permesso di andare oltre la tradizione dolciaria e, partendo dalla classica pasta di mandorle, l’ha portata a creare dolci che sono veri e propri oggetti d’arte, in grado non solo di soddisfare i palati più raffinati, ma di destare ogni volta un nuovo stupore. La sua grande sensibilità artistica, inoltre, la induce sempre a parlare attraverso i suoi dolci, per comunicare a chi guarda la bellezza della Sardegna e, in senso più lato, lo straordinario valore della vita, il desiderio di pace, il bisogno di speranza nel futuro che è di ogni essere umano.

In questa mostra, che si snoda in tre percorsi differenti ma complementari, Anna, con i suoi straordinari lavori, irradia su tutto e su tutti la sua Luce nel cuore, nella convinzione che ognuno possa riscoprire la propria e voglia lasciarsi illuminare.

La prima tappa, dunque, è costituita da sei tavole di croccante sulle quali sono rappresentati i simboli delle differenti religioni. Così, la Madonna con Bambino si trova accanto alla Mano di Fatima e a Buddha, a voler indicare che la convivenza tra popoli che hanno un diverso credo religioso è possibile e quanto mai necessaria, basta essere disposti al dialogo e all’accoglienza reciproca.

L’esposizione conduce, poi, a scoprire Il profumo dei gioielli, attraverso raffinati lavori che, pur essendo commestibili, si presentano come singolari ornamenti di dame di altri tempi, fate delle fiabe o, semplicemente, signore desiderose di stupire.

La seconda sezione ospita, invece, L’Albero della vita, e ci consente di ammirare la sua originale interpretazione di questo tema, con gli undici capolavori che il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi ha voluto nel Tesoro d’Italia in Expo 2015, nel Padiglione Eataly a Milano.

La pagina Facebook di Horo dolci artistici

Condividi su:

Vai su