Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

Alghero per l'archeologia. Racconti dai quaderni del tempo al Museo Civico

29 giugno 2018    |    Evento dal 29 giugno 2018  al 21 luglio 2018

    Arte e cultura Cittadini e vita pubblica Istruzione e formazione    |    Cittadino Giovane Studente

Alghero per l'archeologia

Racconti dai quaderni del tempo al Museo Civico

Venerdì 29 giugno e 6 luglio, sabato 7, venerdì 13 e sabato 21 luglio 2018, ore 18.30 | Sala Mosaico (ingresso dal Museo Civico Archeologico, via Carlo Alberto n. 72), Alghero

L'evento è presente sul sito del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, proposto per l'Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

Si tratta della prima edizione di un ciclo di conferenze promosso dal Comune di Alghero e dalla Fondazione Alghero. Il tema scelto è quello del territorio di Alghero con il suo straordinario patrimonio culturale, dal fossile dell’antenato dei mammiferi del periodo paleozoico, ai resti dei mammut nani, dai grandi villaggi nuragici di Palmavera e Sant’Imbenia alla necropoli romana di Monte Carru, con le loro storie di persone e miti. Avviato quest’anno per celebrare in particolare l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, il programma “Alghero per l’Archeologia”, come dice il titolo, è il manifesto che il Comune ha voluto assumere come impegno della Città di restituire quanto ricevuto dalla storia.

 

 

PROGRAMMA DELLE CONFERENZE

SALUTI: Gabriella Esposito Vice Sindaco-Assessore alle Politiche Culturali e Turistiche

Coordina: Pietro Alfonso, archeologo

Venerdì 29 Giugno ore 18.30 - “La Guida del Museo Archeologico di Alghero”

Relatori Daniela Rovina, Luisanna Usai. Intervengono Francesco di Gennaro (Soprintendente ABAP per le province di Sassari e Nuoro), Gabriella Gasperetti (Soprint. ABAP per le province di Sassari e Nuoro), Carlo Delfino (Editore)

Venerdì 6 Luglio ore 18.30 - “Il Progetto di Restauro del nuraghe Palmavera”

Si parlerà in particolare dell'eccezionale scoperta avvenuta durante gli attuali lavori di restauro, che hanno consentito l'individuazione di una terza torre e cambia la storia del nuraghe. Leggi la notizia sul sito del Segretariato regionale del MiBACT

Gabriella Gasperetti (Funz. Archeologo Soprintendenza ABAP SS-NU), "Il Nuraghe Palmavera tra Restauro e Nuove Ricerche"

Patrizia Tomassetti (Architetto Segretariato regionale del MiBACT per la Sardegna), "Il Progetto di Restauro del Nuraghe Palmavera tra Conservazione dell’Antico e Restauro del Moderno"

Luca Doro (Archeologo libero professionista) "Analisi Archeologica del Nuraghe come Elemento di Supporto al Progetto"

Alberto Luciano (Ingegnere progettista) "Il Progetto Impiantistico e Valorizzazione"

Intervengono Patricia Olivo (Segretario Regionale del MiBACT per la Sardegna)Francesco di Gennaro (Soprintendente ABAP per le province di Sassari e Nuoro).

Sabato 7 Luglio

Ore 9-13: speciale visita guidata al sito archeologico di Sant'Imbenia a cura del direttore degli scavi Marco Rendeli (ingresso libero)

Ore 17.00 - “Potpourri Sant’Imbenia: dallo scavo alla scienza”

Relatore Marco Rendeli. Intervengono Francesco di Gennaro, Gabriella Gasperetti, Luca Sanna, Francesco Taccetti, Ettore Fiorini, Massimiliano Clemenza, Stefano Nisi, Marco Ferrante, Valeria Sipala, Piernicola Oliva, Beatrice De Rosa, Alfonso Santoriello, Francisco Nunez Calvo

Elisabetta Garau (Università di Sassari), "Che cos’è Sant'Imbenia?"

Luca Sanna (Università di Sassari), "Una Passeggiata 3D e Fotorestituita"

Francesco Taccetti (INFN1–LABEC2 Firenze), "INFN, Beni Culturali e Sardegna"

Ettore Fiorini, Massimiliano Clemenza (INFN1– Università di Milano Bicocca), "Muoni in Sardegna?"

Stefano Nisi, Marco Ferrante (LNGS3-INFN1), "Isotopi e Piombi, un Nuovo Mondo"

Valeria Sipala, Piernicola Oliva, Beatrice De Rosa (Università di Sassari), "XRF, a che serve costui?"

Francisco Nunez (Università di Sassari) e Alfonso Santoriello (Università di Salerno), "Percorsi Ceramici di Beatrice De Rosa"

1) INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

2) INFN LABEC Laboratorio di Tecniche Nucleari Applicate ai Beni Culturali

3) INFN LNGS Laboratori Nazionali del Gran Sasso

 

Venerdì 13 Luglio ore 18.30 - “Gli abitanti della perduta città di Carbia (Monte Carru): stili di vita e patologie”

Relatori Lino Bandiera, Rita Serra. Interviene Alessandra La Fragola (Archeologa)

Sabato 21 Luglio ore 18.30 - “Culti Traci in Sardegna durante l’Età Romana dalla Nurra Algherese al Campidano: indizi dalle tombe dei bambini ai santuari costieri”

Relatore Alessandra La Fragola

Nell’ambito della promozione culturale di qualità nel rispetto delle linee del Piano Strategico di recente approvazione che ha individuato nel patrimonio culturale uno dei principali assetti per lo sviluppo sociale ed economico del territorio di Alghero, il Comune (Ufficio Politiche Culturali) con la Fondazione Alghero, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Sassari e Nuoro, organizza un programma di conferenze, che sarà introdotto dall’Assessore alle Politiche Culturali e Turistiche, Gabriella Esposito. Si parte mercoledì 30 Giugno alle ore 17.30 presso la Sala Mosaico del Museo civico: in primo piano le eccellenze storico artistiche del territorio di Alghero e curiosità di altri ambiti. “Gli Insetti sulla Scena del Crimine e sui resti Archeologici “il titolo dell’incontro presentato dall’entomologo forense Stefano Vanin. Si prosegue con i prossimi appuntamenti di Venerdì 1 Giugno, alle ore 18, con l’intervento della paleontologa e paleoecologa Maria Rita Palombo, già docente presso l’Università di Roma “La Sapienza”, dal titolo “Chimere dal passato: elefanti, straordinari abitanti delle isole tra mito e realtà”, dedicato ai ritrovamenti di resti ossei di mammut nani sardi, tra cui anche i reperti provenienti dal territorio di Alghero; quindi, venerdì 8 Giugno, ore 18.00, l’intervento dell’archeologo Graziano Caputa, che presenterà “Il Nuraghe Flumenelongu nella Nurra Algherese: antichi ritrovamenti e nuove ricerche”.

Altri importanti appuntamenti proseguiranno in date successive che verranno comunicate con appositi avvisi, a cominciare dalla presentazione del progetto di restauro che a breve interesserà il Villaggio nuragico di Palmavera, a cura dei referenti istituzionali della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Sassari e Nuoro; per continuare con la presentazioni del prof. Umberto Nicosia, docente di scienze della terra dell’Università di Roma “La Sapienza” che illustrerà lo straordinario ritrovamento ed i successivi studi dei resti fossili dell’antenato dei mammiferi ritrovato a Porticciolo; dell’archeologa Alessandra la Fragola, che presenterà le ultime ed intriganti novità sui “Culti traci in Sardegna durante l’età romana dalla Nurra algherese al Campidano: indizi dalle tombe dei bambini ai santuari costieri”; dell’archeologo e docente dell’Università di Sassari, Marco Rendeli, che illustrerà le novità sul sito del villaggio nuragico di S. Imbenia, accompagnato dagli interventi dei sui più stretti collaboratori e con contributi di archeologi responsabili di ricerche in altri contesti del Mediterraneo. Inoltre, appuntamento da non perdere, la presentazione della guida del Museo archeologico di Alghero, a cura dei responsabili scientifici, Daniela Rovina e Luisanna Usai, edita dalla Carlo Delfino editore.

Scheda del luogo
Condividi su:

Vai su