Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

150 - ALGHERO CELEBRA GIUSEPPE MANNO

07 dicembre 2018    |    Evento dal 07 dicembre 2018  al 31 dicembre 2018

150 - ALGHERO CELEBRA GIUSEPPE MANNO

Percorsi urbani, conferenze, mostre e incontri a 150 anni dalla scomparsa dell’illustre cittadino algherese

Dal 7 al 31 dicembre 2018 | Alghero 

A 150 anni dalla sua morte, Alghero celebra Giuseppe Manno. Dal 7 al 31 dicembre, l’illustre algherese sarà al centro di una serie di appuntamenti che, con vari linguaggi e generi diversi, ripercorrono la sua lunga esperienza letteraria, storiografica, politica e amministrativa, puntando i riflettori sulla aspetti della vita privata rintracciabili nei suoi scritti e nei suoi carteggi, dal rapporto con la moglie Tarsilla all’amore per il violino, senza mai dimenticare Alghero e la Sardegna.

Giuseppe Manno nasce ad Alghero il 17 marzo 1786.  Alto magistrato, intraprende una brillante carriera politica: fu nominato Primo ufficiale della Segreteria di Stato, Segretario privato di Carlo Felice, Consigliere della Corona e del Supremo Consiglio di Sardegna, Presidente del Senato del Regno d’Italia e della Corte Suprema di Cassazione. Oltre che dagli impegni politici e amministrativi, Manno è impegnato anche nel lavoro di storico: tra il 1825 e 1827 pubblica i quattro volumi della Storia di Sardegna, opera che permette all’autore di acquistare autorità e prestigio presso gli intellettuali sardi e di diventare il modello per le giovani generazioni di studiosi. La sua vita e i suoi scritti raccontano un popolo tra il finire del Settecento e il lungo Ottocento.  Muore il 25 gennaio 1868 a Torino, città dove si trasferì nel 1817, senza far più ritorno in Sardegna.

Il progetto nasce dalla collaborazione del Comune di Alghero e della Fondazione Alghero con il Liceo Classico G. Manno, la Fondazione di ricerca storica G. Siotto e l’Associazione Dante Alighieri – Comitato di Alghero. Il ciclo di eventi è inserito dall’assessorato regionale della Cultura tra le “Manifestazioni celebrative di figure di protagonisti della storia e della cultura della Sardegna” L.R. del 20 settembre 2006, n.14, art.21 comma 1, lett. s) Annualità 2018. 

Scarica la brochure con il calendario degli eventi - formato pdf

 

PROGRAMMA EVENTI

Venerdì 7 dicembre 2018

Ore 17.00 | Biblioteca Comunale Rafael Sari: TUTTE LE ANIME DEL MANNO conferenza di apertura

Politico, storico, letterato, musicista: attraverso la voce autorevole di esperti, il convegno ripercorrerà la vita di Giuseppe Manno

Saluti e interventi istituzionali

Mario Bruno – Sindaco di Alghero

Giuseppe Dessena – Assessore Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Spettacolo e Sport  Regione Autonoma della Sardegna

Gabriella Esposito – Assessore Politiche Culturali Comune di Alghero

Intervengono:

Aldo Accardo – presidente Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”, Federico Francioni  - storico, Tonino Budruni - storico, Pierluigi Piras – docente di storia e filosofia Liceo Classico G. Manno, Nicola Salvio – Presidente Società Dante Alighieri Alghero, Mauro Porcu – Direttore Museo Casa Manno

Modera: Marisa Castellini – Vice Presidente Società Dante AlighieriAlghero

A seguire, esecuzione su pianoforte della mazurca composta da Efisio Manno, nipote di Giuseppe Manno, a cura della pianista franco-libanese Irma Toudjian

Ore 19.00 | Liceo Classico Giuseppe Manno: L’Illuminato di Roberta Filippelli

Inaugurazione del percorso urbano e installazione fotografica dedicata a Giuseppe Manno a cura di Mariolina Cosseddu

Domenica 16 dicembre

Ore 17.30 | Museo Casa Manno:  Il Conservatore  di Roberta Filippelli

Inaugurazione mostra e installazione fotografica dedicata a Giuseppe Manno a cura di Mariolina Cosseddu. La mostra sarà visitabile fino al 31 dicembre, dal venerdì al lunedì dalle 16.00 alle 20.00

La figura di Giuseppe Manno, rappresentata dall’imponente monumento a lui dedicato e posizionato dal 1894 presso i giardini pubblici cittadini, diventa l’obiettivo privilegiato del lavoro dell’artista e fotografa algherese Roberta Filippelli. La statua, osservata da angolazioni diverse, spiata sotto cieli mutevoli, trasformata dalla qualità della luce,attraverso il ritratto fotografico acquista una dimensione vicina e lontana ad un tempo: figura mimetizzata dall’automatismo visivo quotidiano, viene indagata nelle sue qualità fisiche e somatiche dagli scatti ribassati, scorciati, retrostanti, che ne restituiscono la fisionomia nella sua instabile percezione e rendono il barone personaggio più umano che idealizzato. Con un abile gioco di commistioni multimediali, Manno si eleva, nei lavori di Roberta Filippelli, al di sopra dell’orizzontalità del mare che lo separerà per sempre dall’isola, esemplificando in immagini dal gusto pop la nostalgica separazione che ha caratterizzato la seconda parte della sua vita.

A seguire | Lettere a G. – Partito dall’isola e non più tornato  | Reading di Ignazio Caruso

Interventi musicali di Alessandro Puggioni (violino) e Riccardo Pinna (tastiere)

Giuseppe Manno ha da poco compiuto trent’anni quando, nel 1816, decide di lasciare la Sardegna per accompagnare Carlo Felice nel suo ritorno verso il Piemonte. Da quel momento, Manno non mette più piede sull’isola. Frutto del suo viaggio, però, sono le “Lettere di un sardo in Italia”, in cui racconta a un amico immaginario le sue visite nelle principali città italiane.  A due secoli di distanza, Ignazio Caruso diventa l’amico immaginario che ha finalmente deciso di rispondere. Una risposta che si rivolge non solo a Manno, ma alle generazioni che oggi, per ambizione o costrizione, per sogno o per bisogno, cercano oltremare nuove opportunità di vita.

Venerdì 21 dicembre

Ore 12.00 | Giardini Manno, attorno al monumento: Lezione aperta su Giuseppe Manno a cura di Mauro Porcu. Partecipano gli Istituti Superiori cittadini.

La decisione di erigere un monumento in onore di Giuseppe manno risale a circa un mese dopo la sua morte, avvenuta il 25 gennaio del 1868. Il Consiglio Comunale di Alghero decide di far apporre una targa marmorea nella casa natale, di intitolargli una delle principali vie cittadine e di promuovere una pubblica sottoscrizione per l’erezione di un monumento a “perpetua onoranza” bandendo un concorso pubblico per il disegno della statua. Il direttore del Museo Casa Manno, Mauro Porcu, in una lezione aperta con gli studenti delle scuole cittadine, racconta le vicende legate alla realizzazione della statua, ripercorrendo la vita dell’illustre cittadino algherese.

Dicembre

Museo Casa Manno - via Santa Barbara, 23

Corso di fumetto su Giuseppe Manno a cura di Chiara LaFiùt, rivolto agli studenti degli Istituti Superiori cittadini

7-8-9-10 | 14-15-16-17 | 21-22-23-24 | 28-29-30-31 dicembre dalle 16.00 alle 20.00 | visite guidate alla collezione permanente | per informazioni www.casamanno.it

Condividi su:

Vai su