Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

Home > Sportello linguistico - Catalano di Alghero > Sportello Linguistico Regionale > Vivim l’alguerés. Activitats didàctiques

 

“Vivim l’alguerés – Activitats Didàctiques 1”

 

Il volume “Vivim l’alguerés – Activitats Didàctiques 1” nasce con l’idea di fare un regalo agli algheresi. È un libro di regole ed esercizi in catalano di Alghero che è stato studiato, ideato e realizzato da Giuliana Portas e il progetto è stato curato graficamente da Michele Ladu dello Sportello Linguistico Regionale. Le illustrazioni sono a cura dell’insegnante Beatrice Portas.

Questo libro è stato concepito in chiave moderna per le persone che vogliano imparare l’algherese come se fosse una lingua nuova e per i parlanti algheresi che intendano studiarne e approfondirne la scrittura.

In questi anni, durante la realizzazione dei corsi di insegnamento CUELDA, ci si è accorti in maniera sempre più chiara della mancanza di strumenti base per l’insegnamento dell’algherese, lingua che comunque viene “trattata” come una lingua moderna. Sono diverse le pubblicazioni edite in lingua algherese, ma non materiale attuale, evoluto e rinnovato.

Ci sono voluti tre lunghi anni di lavoro e di progettazione, perché oggi l’algherese deve essere insegnato così come si insegna l’inglese o qualsiasi altra lingua straniera, sempre però inserendo le peculiarità linguistiche che non vanno mai tralasciate insieme alle radici culturali. Serviva un libro per insegnare il catalano di Alghero come se fosse una lingua come le altre e serviva materiale didatticamente valido e metodologicamente ben costruito.

“Vivim l’alguerés – Activitats Didàctiques 1” è a disposizione di tutti coloro che vogliano conoscere la lingua che si parla ad Alghero, degli algheresi e degli insegnanti per favorire l’introduzione del catalano di Alghero nelle scuole.

Il valore aggiunto di questo lavoro è stato sicuramente la celere e precisa traduzione del volume dall’algherese al sardo, con gli idonei adattamenti linguistici a cura dello Sportello Linguistico Regionale.

Per chi fosse interessato, la pubblicazione si può ritirare recandosi presso la sede dello Sportello Linguistico Regionale previo appuntamento.

Condividi su: