Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


null

Settimana santa

14 febrer 2017    |    Evento dal 17 març 2017  al 31 març 2017

Testo dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'eventoTesto dell'evento

Fu l’arcivescovo mons. Bua a indicare, il primo settembre 1835, nell’area denominata su Cuccuru de S. Perdu, il sito più idoneo per l’erezione del nuovo cimitero, fuori le mura secondo le nuove disposizione legislative, circondato dalla campagna e in prossimità del complesso di S. Martino mentre Salvator Angelo De Castro, la cui tomba è ancora conservata nel viale centrale del Camposanto, dettò la bella iscrizione del portale d’accesso:

ARBORENSIVM
POST DVLCES FAMILIÆ PATRIÆQ: CVRAS
HIC OSSA IACENT
IN SILENTIO MORTVORVM
QVOVSQVE VOCENTVR

Condividi su:

Vai su